martedì 24 giugno 2014

Chi ben comincia... #14


Chi ben comincia è una rubrica a cadenza settimanale -anche se io sono un po' lunatica e a volte salto sorvolo la questione ordine- ideata da Alessia del blog Il profumo dei libri, e consiste nel condividere con voi lettori le prime righe dell'incipit di un romanzo che ho letto/sto leggendo/leggerò per indirizzarvi positivamente o meno verso la lettura in questione.

Era da un po' che non pubblicavo qualcosa per questa rubrica, e credo che il romanzo che ho appena finito -e che esce proprio oggi!- faccia al caso mio. E' ambiguo e incredibilmente particolare, per certi versi mi ricorda Mara Dyer, ma in una versione più soft e sintetica. Ringrazio la DeAgostini per avermi permesso di leggerlo in anticipo, l'ho divorato in così poche ore che mi sembra ancora di sentire le parole scivolarmi fra le dita. Ma bando alle ciance, leggete coi vostri occhi!

Parte Prima
Benvenuto
 
Capitolo 1
 
Benvenuti nella splendida famiglia Sinclair.
Qui non ci sono criminali.
Non ci sono drogati.
Non ci sono falliti.
I Sinclair sono atletici, alti e belli. Siamo una facoltosa famiglia di stirpe democratica. Abbiamo sorrisi smaglianti, menti squadrati e un temibile servizio a tennis.
Non importa se i divorzi straziano i muscoli dei nostri cuori. Non importa se il fondo fiduciario si sta esaurendo e le fatture inevase si accumulano sul ripiano della cucina. Non importa se i flaconi di pillole affollano il comodino.
Non importa se uno di noi è perdutamente, disperatamente innamorato.
Un amore così
estremo da richiedere
un rimedio
altrettanto estremo.
Siamo Sinclair.
Nessuno è spiantato.
Nessuno commette mai errori.
Passiamo l’estate su un’isola privata al largo delle coste del Massachusetts. E forse non vi serve sapere altro.  

Capitolo 2

Il mio nome per esteso è Cadence Sinclair Eastman.
Vivo a Burlington, nel Vermont, con mia madre e tre cani.
Ho quasi diciotto anni.
I miei averi si limitano a una tessera della biblioteca piuttosto usurata e poco altro, anche se è vero che abito in una grande casa piena di oggetti inutili e costosi.
Una volta ero bionda, ma adesso i miei capelli sono neri.
Una volta scoppiavo di salute, adesso invece non sto bene.
Una volta ero carina, adesso invece ho un’aria malata.
È vero che soffro di emicranie dall’incidente.
È vero che non posso soffrire gli idioti.
Mi piacciono le sfumature di significato. Chiaro? Soffrire di emicranie. Non soffrire gli idioti. La stessa parola ha quasi il medesimo significato nelle due frasi, eppure non completamente.
Soffrire.
In un certo senso esprime un’idea di resistenza, anche se in modo improprio.

Potete già intuire cosa intendo per particolare o ambiguo. Quando ho iniziato L'estate dei segreti perduti della Lockhart, mi è sembrato di star iniziando una specie di film horroh in cui il mostro poteva saltare fuori da un momento all'altro *si, sono così impressionabile*, ma ho tenuto duro perché, a dispetto della sua stranezza, è stata proprio quella ad invogliare la lettura, ad impedirmi di staccarmi dal libro finché effettivamente non sono riuscita a finirlo. Mi ci saranno voluto alcune ore, non di più, ma nella sua brevità è stata una lettura intensa e emotivamente coinvolgente. Al che non posso non sperare che l'inizio vi intrighi abbastanza da farvi correre in libreria oggi stesso a acquistare la vostra copia! E non scordatevi di dirmi cosa pensate di questo piccolo assaggio!

12 commenti:

  1. La DeA pubblica un sacco di cose interessanti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' verissimo! Questo, insieme a 'Quello che c'è tra noi', è uno degli ultimi che preferisco :D

      Elimina
  2. LO VOGLIOOOOO!!! Aspettavo questa uscita da un sacco di tempo! In settimana lo ordinerò insieme a "La corona di mezzanotte" sì sì ;D
    L'incipit che hai inserito è davvero intrigante, muoio dalla curiosità di scoprire cosa è successo a Cadence

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande!! *-* E' davvero particolare, e una volta compreso sono sicura che arriverai ad affezionarti alla storia c:
      Io non l'ho capito fino alla fine o.o Questo libro è stato una sfida, motivo per cui l'ho apprezzato tanto :D

      Elimina
  3. NO NO NO! Ho letto oggi questo libro e verso la fine ho dato di matto e pianto! Non mi aspettavo fosse così >.<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ho pianto!! ç___ç Non mi aspettavo per niente quello che è successo, per questo mi è piaciuto tanto :D

      Elimina
  4. Aaah questo libro! Sono passati un bel po' di giorni e ancora non riesco a formulare un pensiero di senso compiuto per questo romanzo, un'incognita gigantesca. Haha, cmq sono curiosissima di leggere la tua recensione -perchè la scriverai, vero? *occhioni dolci da Gatto con gli Stivali* c:

    ps. ma passando alle cose importanti, siccome io arrivo sempre millemila anni dopo a comentarti i post e guarda caso oggi è proprio il ventisei giugno, tantissimissimissimi auguri Bliiiiss 💕💕 *stritola di abbracci* e sono anche diciotto, giusto? Insomma, benvenuta tra noi maggiorenni, il mondo è tuo adesso haha. Divertiti tanto oggi, okay? E fai finta che in qualche angolino ci sia anch'io con stelle filanti e fuochi d'artificio *ancora mega abbraccio*.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. (quei punti di domanda sarebbero dei cuoricini, evidentemente di quel tipo a blogspot non stavano simpatici e allora ti metto questi ciccioni qui ❤❤❤)

      Elimina
    2. Ma certo che la scriverò! Anzi, l'ho pubblicata giusto qualche ora fa ;)

      ps. Awwwwwwwwwwwww, grazie Luuuu *^* Sono PROPRIO quei diciotto! A quanto pare sono maggiorenne anche io! Ahahahah grazie Lu, davvero c': E' stato come se tu e tutti quelli della blogosfera che mi conoscono e a cui tengo foste stati lì con me. *ricambia l'abbraccio* <3

      Elimina
    3. Ahahahah ecco, ora che me lo dici è più chiaro, a volte sbucano quelli e non si capisce quale simbolo ci stava xD
      Grazie *^* ❤❤❤

      Elimina
  5. Ciao Bliss :) Questo libro non mi ha attirato subito per la sua trama, ma l’estratto mi ha stuzzicato parecchio. Soprattutto la parte del capitolo due mi suscita mistero, dove Cadence descrive il suo aspetto; quindi il libro è passato dal “non essere considerato” alla mia wishlist, con la speranza di finire anche nella mia libreria… Grazie :)
    Un kiss :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Aleandra!
      Si, ha avuto lo stesso effetto su di me. Nemmeno io ero molto sicura che l'avrei letto, ma ho cambiato velocemente opinione quando ho posato lo sguardo sui primi capitoli. Spero arrivi nella tua libreria presto!
      Un bacio :)

      Elimina

Ti è piaciuto il mio post? Daaaai, lascia un commento, sarei davvero contenta di sapere che ne pensi! *^*